COMUNICATO STAMPA 20 GENNAIO 2011

20 gennaio 2011 alle 22:45 | Pubblicato su Le Azioni di 'Taranto libera' | Lascia un commento

COMUNICATO STAMPA

20 GENNAIO 2011

Cittadini di Taranto e provincia in mobilitazione

Oggi 20 gennaio 2011 in occasione della conferenza stampa del coordinamento provinciale dei cittadini in mobilitazione, è emerso che il protocollo d’intesa sottoscritto tra Regione Puglia e Regione Campania viene costantemente violato poiché dalle analisi effettuate sui liquami fuoriusciti da camion provenienti dalla Campania in data 11 gennaio 2011, è emerso che tali liquidi rispondono  alle caratteristiche di percolato (codice CER 19.07.03, ‘percolato di discarica’) confermando che i mezzi che trasportano i rifiuti speciali indicati nel protocollo (codici CER 19.12.12 e 19.05.01) non sono sigillati e non viaggiano in condizioni di sicurezza pubblica. I buoni propositi sul potenziamento dei controlli e delle misure di sicurezza, sciorinati nel corso del recente ‘tavolo tecnico’, non ci convincono. Confermiamo dunque i nostri legittimi dubbi sulle disposizioni date dall’ente Regione Puglia agli organi preposti relativamente al controllo dei mezzi sia a monte che a valle.

Nel corso del sit-in i cittadini in mobilitazione hanno fermato i tir per monitorarli e protestare, ancora una volta, contro le politiche sbagliate delle emergenze rifiuti. Dopo circa un’ora, gli organi preposti al controllo hanno disposto il rientro dei camion nella regione di provenienza, pare per “motivi di ordine pubblico”.

I Cittadini di Taranto e provincia in mobilitazione chiedono nuovamente che le Istituzioni pongano fine allo scambio di lettere e rimpallo di responsabilità. Facciano, invece, atti istituzionali concreti per tutelare le comunità e prendano una posizione chiara sulle scelte relative alla gestione dei rifiuti in provincia.

Chiediamo, cioè, controlli stringenti e reali su tutti i camion che portano rifiuti nel nostro territorio. Chiediamo che venga annullata ogni autorizzazione a nuove volumetrie. Chiediamo chiarezza su cosa è contenuto nella tre discariche per rifiuti speciali (Italcave, Ecolevante e Vergine) presenti in provincia. Chiediamo di arrivare alla chiusura delle discariche private e degli inceneritori presenti sul territorio attraverso l’attuazione di serie politiche di raccolta differenziata e riciclo.

Continueremo a opporci strenuamente, invece, ad ogni politica che continui a consentire che la provincia di Taranto sia trasformata nella pattumiera d’Italia.

Cittadini di Taranto e provincia in mobilitazione

Intanto:

http://www.regione.puglia.it/index.php?page=pressregione&id=9642&opz=display

La Regione oggi ha diffidato la società Vergine Spa e ha sospeso l’attività per dieci giorni in una delle più importanti discariche del Tarantino. Lo ha comunicato l’assessore Nicastro questa sera nel corso di una conferenza stampa “La Regione – ha spiegato – in qualità di Autorità Competente, diffida la Società VERGINE SpA al ripristino delle regolari condizioni di esercizio della discarica in località Palombara di Taranto e sospende l’Autorizzazione Integrata Ambientale”. L’AIA è stata sospesa al fine di adeguare l’attività della discarica. “E’ stata una misura cautelare – ha specificato Nicastro – con finalità di tutela dell’ambiente e della salute”. La Vergine è uno degli impianti che possono accogliere rifiuti speciali, non RSU, tra i quali quelli campani. Nessun carico proveniente dalla Campania è però stato finora indirizzato lì. Il direttore d’area ing. Antonello Antonicelli ha parlato di “ipotesi di cattiva gestione dei rifiuti, con la mancata copertura giornaliera per evitare odori e la creazione di un “dreno” non autorizzato per raccogliere acqua piovana sul fondo, con la possibilità della rottura del telo impermeabilizzante di fondo. Inoltre non è ancora entrato del tutto in funzione l’impianto per il biogas”.

Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: